Daniele Maria Pegorari su “Il non potere (2002-2013)”

IL NON POTERE
Sigismundus, Ascoli Piceno 2014

Ho deciso di scrivere questa recensione, quando ho ritrovato la mail che scrissi a Davide Nota nell’ormai lontano 29 maggio 2010, comunicandogli le prime impressioni a caldo, dopo aver letto una delle fasi provvisorie di quest’opera che raccoglie un trittico poetico, al quale egli ha lavorato per poco più di un decennio, dal 2002 al 2013. Continua a leggere

Annunci

Per una poesia del margine

1. La muta

Ciò che resta della muta è la pellaccia tra i rovi. La poesia come scoria espulsa dalla polis mutante. Sotto il sole feroce del tardo capitalismo globale tradizione e pietà attendono entrambe di decomporsi. Consapevole rifiuto urbano quello che oggi mi si spalanca, come poeta e come giovane uomo, è la possibilità di riconoscermi in un’alterità. Esiliata e oltre le mura nasce un’esistenza nuova. Continua a leggere